Lotterie e recessione

Lotterie e recessioneLotterie e recessione non sono parole utilizzate spesso in una stessa frase. Tuttavia, questi due concetti sono più correlati di quello che potresti pensare. A fronte di una recessione che ha colpito molti settori, l'industria della lotteria si rivela più vitale che mai. E, infatti, nei periodi di recessione molte lotterie se la passano altrettanto bene, se non addirittura meglio, che nei periodi di boom economico. Quindi: cos'è che rende le lotterie a prova di recessione?

Per quale motivo le lotterie sono immuni dagli effetti della recessione?

A dire il vero, le risposte possibili a questa domanda sono diverse e, al fine di chiarire la questione, le esamineremo singolarmente...

Successo finanziario

Perseguire un successo di carattere finanziario durante un periodo di recessione non è per niente facile, dal momento che il lavoro può scarseggiare e le opportunità di business assottigliarsi. Tuttavia, le lotterie hanno la facoltà di conferire a chiunque l'opportunità di vincere una somma stravolgente, e questo sia in tempi buoni che in tempi difficili. Se l'idea di vincere €15 milioni nella lotteria EuroMillions è eccitante in tempi di boom economico, immaginiamoci quanto può esserlo in un periodo di recessione in cui tutti parlano di fallimento.

Accessibilità

La seconda ragione che spiega l'andamento positivo delle lotterie in un periodo di recessione è il costo esiguo della giocata. Infatti, se confrontato con il costo di un nuovo gioco da console o perfino di un mensile patinato, il costo deibiglietti della lotteria è assolutamente minimo. Questa accessibilità è sempre un vantaggio. Tuttavia, è addirittura fondamentale in tempi in cui le persone sono costrette a combattere gli effetti della recessione. Eliminate le riviste patinate e la gente perderà solo qualche articolo che presto sarà comunque acqua passata, ma eliminate i biglietti della lotteria e perderà l'opportunità di vincere una fortuna!

Beneficenza

Acquistare un biglietto della lotteria non rappresenta solo il sogno di giorni migliori per chi gioca, ma si traduce anche in giorni effettivamente migliori per i meno fortunati. E questo perché una percentuale del ricavato dalla vendita dei biglietti della lotteria è devoluto a favore di diverse buone cause. Nel Regno Unito questa percentuale arriva addirittura al 28%. Mentre può essere piuttosto difficile fare direttamente della beneficenza in tempi di recessione, sostenere progetti di valore e importanti per la comunità è davvero indolore se per farlo basta acquistare un biglietto della lotteria.

Spese pazze

Dal momento che le lotterie continuano ad avere una popolarità invariata nei tempi di recessione come in fase di boom economico, l'incoronazione di nuovi vincitori dei jackpot in palio procede regolarmente. E che cosa sono più soliti fare i vincitori del jackpot di una lotteria non appena ricevono i milioni che si sono aggiudicati? Darsi alle spese pazze! Le spese pazze nelle quali indulge praticamente ogni vincitore del jackpot sono, in qualche misura, davvero positive per l'andamento dell'economia. Infatti, potremmo dire che i vincitori della lotteria che acquistano nuove abitazioni, nuove auto o vacanze costose in qualche modo aiutano il loro Paese a uscire dalla recessione più in fretta di quanto avrebbe altrimenti potuto!

Con questo non vogliamo dire che le lotterie siano la cosa più importante della vita. Tuttavia, fanno davvero tanto di buono, soprattutto nei periodi di recessione. E questo significa solo che possiamo partecipare alle nostre lotterie preferite con orgoglio, e a prescindere dalla situazione economica che ci circonda!